Dermatite: dalle tipologie, compresa quella palpebrale, ad alcuni rimedi della nonna

Dermatite: dalle tipologie, compresa quella palpebrale, ad alcuni rimedi della nonna 

La dermatite è una malattia infiammatoria che può interessare la zona palpebrale o altre parti del corpo. A seconda delle tipologie o delle parti interessate, può essere alleviata con rimedi naturali o curata con farmaci a uso atopico. 

Pelle arrossata, prurito, gonfiore e irritazione: tutti questi sintomi, nella maggior parte dei casi, sono correlati alla dermatite. Un’infiammazione della pelle che colpisce diverse zone superficiali dell'epidermide: da quella palpebrale, al naso, fino al cuoio capelluto e alle braccia; e può essere alleviata con alcuni rimedi della nonna o curata con farmaci a uso atopico.

Le cause principali di questo disturbo, solitamente non contagioso, e assai comune negli adulti e nei bambini possono essere sia esterni come allergeni (saponi, profumi, cosmetici) o agenti chimici o fisici, che interni (predisposizione genetica e produzione elevata di sebo). Diamo uno sguardo approfondito a sintomi, tipologie e cure.

Tutti i sintomi della dermatite

I sintomi della dermatite, come accennato sopra, comprendono pelle arrossata, prurito, gonfiore e irritazione. A questi segnali si aggiungono in alcuni casi anche desquamazione, vescicole, bolle, erosioni e crosticine. Fastidi che causano, a chi ne soffre, un disagio estetico e un malessere per la formazione di lacerazioni o ferite.

Dermatite: le tipologie e differenze

La dermatite, che sia quella palpebrale o del cuoio capelluto, ha tipologie differenti alle quali far fronte con rimedi della nonna e con farmaci a uso atopico:

      Atopica, molto frequente in età infantile, si manifesta con arrossamento e vescicole sulle pieghe di ginocchia, gomiti e collo;

      Seborroica, generata da una grande quantità di sebo e provoca desquamazione in particolare sul volto e sul cuoio capelluto (la comune forfora);

      Da contatto, interessa le parti del corpo a contatto con sostanze urticanti oppure irritanti, come detersivi o sostanze chimiche.

 

 

Altre forme di dermatite: da stress, sudore o freddo

L’irritazione cutanea da dermatite può essere scatenata anche da altri fattori come stress, un'eccessiva detersione delle mani oppure da eventi traumatici, che generano un malessere psicofisico ed emotivo.

La dermatite da sudore, invece, è causata da un'eccessiva traspirazione ed è frequente in un periodo caldo umido o dopo aver svolto attività fisica. Quella da freddo è causata da  un’eccessiva esposizione alle basse temperature e si manifesta con pelle secca e ruvida.

 

Dermatite palpebrale: cause, sintomi e rimedi

La dermatite palpebrale è un fastidio cutaneo, che può essere curato con rimedi naturali della nonna o farmaci a uso atopico, e interessa la zona più sensibile del viso. Sensazione di prurito, eritema ed edema sono i sintomi scatenati provocati da sostanze con allergeni, clima secco, temperature rigide, il contatto frequente con gli occhi, oppure l’uso di antibiotici, antivirali o antinfiammatori.

La detersione con acqua o impacchi a base di camomilla sono alcuni rimedi efficaci che aiutano contro il prurito; mentre, le creme lenitive, unguenti antistaminici o a base di cortisone sono utili per l’infiammazione.

Dermatite erpetiforme e la connessione con la celiachia

La dermatite erpetiforme è una malattia rara, che colpisce le persone tra i 30 e i 40 anni ed è connessa alla celiachia. Si manifesta con prurito intenso ed eruzione cutanea con papule o vescicole simili a quelle dellherpes su gomiti e sulle ginocchia. Il trattamento prevede un dieta senza glutine e si basa solitamente sull'utilizzo di farmaci, come il dapsone o sulfapiridina.

Dermatite e tatuaggi: quando evitarlo

Se la pelle è colpita da dermatite atopica, prima di decidere di fare un tatuaggio è utile contattare il proprio dermatologo e capire se è il caso di sottoporre l’epidermide ad altro  stress. Solitamente, prima di fare un tatuaggio va ultimata la terapia medica ed è sempre utile chiedere se i prodotti utilizzati hanno degli allergeni; mentre il tatuaggio va evitato quando ci sono delle lesioni e quando la zona arrossata è già molto delicata come quella palpebrale.

Dermatite: i rimedi della nonna e farmaci a uso atopico

La dermatite, che sia palpebrale, nel cuoio capelluto o in altre parti del corpo, può essere trattata con i rimedi naturali della nonna o farmaci a uso atopico a seconda del tipo di dermatite.

       Dermatite atopica: la fototerapia a raggi uv, gli antipruriginosi e il cortisone sono utili per combattere questa forma; mentre il miele miscelato all’acqua tiepida o un bagno con i fiori di camomilla allevia l’arrossamento.  

       Dermatite allergica: in questo caso, si può ricorrere a creme a base di cortisone;

       Dermatite da contatto: l’uso di creme a base di zinco o gel di aloe vera alleviano il prurito e il rossore.

       Dermatite seborroica: shampoo o lozioni medicate agiscono nella parte lesa nel caso del cuoio capelluto; mentre i rimedi naturali come l’olio di mandorle dolci e l’echinacea agiscono con le proprietà emollienti e antibatteriche.

 

 

Dai un’occhiata ai rimedi farmacologici della nostra farmacia online riconosciuta dal Ministero della Salute. Qui troverai quelli adatti per la cura della dermatite, oppure contattaci su WhatsApp al numero +39 3517063024  per un consulto.

Prodotto aggiunto alla lista